Casa Vinicola Fazio sempre più green: ecco la certificazione SOStain

Casa Vinicola Fazio è ancora più sostenibile e a testimoniarlo sono le certificazioni di SOStain e V.I.V.A.

Due importanti traguardi in direzione della sostenibilità e salvaguardia ambientale che superano lo stesso concetto di “biologico” e che testimoniano l’impegno di Casa Vinicola Fazio verso una viticoltura di precisione che, in base allo studio e all’analisi delle interazioni tra vigneto ed ambiente circostante, ha come obiettivo quello di ridurre al minimo l’intervento dell’uomo in tutte le diverse fasi di produzione.

Il nostro obiettivo – spiega Lilly Fazio – è quello di acquisire sempre maggior consapevolezza nel percorso verso il raggiungimento della piena sostenibilità, monitorando costantemente i livelli di ciascun indicatore attraverso l’adozione di specifici disciplinari tecnici e software di calcolo per garantire la standardizzazione del processo e il confronto degli impatti nel tempo. Il ‘Sistema Vino’ esprime valori e buone pratiche condivise e anche noi, come azienda portavoce della Doc Erice, vogliamo essere fedeli interpreti di questo importante concept. Abbiamo il dovere di farlo – prosegue Lilly – per il nostro territorio e per le generazioni future a cui lo lasceremo in eredità”.

Dalla gestione del vigneto all’utilizzo di materiali eco-compatibili, passando per il divieto di praticare il diserbo chimico e l’adozione di energie tecnologicamente efficienti, l’ottenimento della certificazione SOStain scaturisce dall’adozione di uno specifico disciplinare basato sul conseguimento di dieci requisiti minimi in tema di sostenibilità ambientale.

VIVA è, invece, il Programma del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica che, dal 2011, promuove la sostenibilità del comparto vitivinicolo italiano, misurando le prestazioni di sostenibilità di aziende e prodotti attraverso il calcolo di quattro indicatori: aria, acqua, vigneto e territorio, identificati come maggiormente rappresentativi della produzione del vino. Il Programma è finalizzato a creare un modello produttivo che rispetti l’ambiente e valorizzi il territorio, per tutelare la qualità dei vini italiani e offrire opportunità sul mercato internazionale.

Articoli Correlati

Correlati

Grillo Brut, secondo Metodo Charmat d’Italia

Grillo Brut, secondo Metodo Charmat d’ItaliaCasa Vinicola Fazio sul podio del concorso annuale promosso da Vini Buoni d’Italia del Touring Club. Lilly Fazio: “Un riconoscimento alle uve del territorio della DOC Erice”.Ottimo risultato da Vini buoni d’Italia per Fazio....

leggi tutto

LA SICILIA DI CASA VINICOLA FAZIO SU SKY ARTE

LA SICILIA DI CASA VINICOLA FAZIO SU SKY ARTE Martedì 31 ottobre l’episodio di B.E.V.I., la docu-serie che ha incantato i telespettatori di tutto il mondo, celebrando le cantine italiane come autentiche fucine di creatività, artigianalità e sostenibilità, sia sotto il...

leggi tutto

Calici di Stelle 2023: buona la prima

Calici di Stelle 2023: buona la primaGrande successo per l’evento clou dell’estate promosso dal Movimento Turismo del Vino Italiano, andato in scena per la prima volta nella Tenuta di Fulgatore. Winelovers ed enonauti hanno avuto la possibilità di vivere un’esperienza...

leggi tutto